top of page

Ogni anno è un’avventura nuova, unica!

Maggio è il mese della Madonna, dei fiori, dei primi caldi. Per studenti e insegnanti della Chesterton, questo è anche il mese del ripasso degli argomenti (tutte le materie) e della preparazione per gli esami, dei bilanci.

Ogni è anno è uguale dal punto di vista dei programmi scolastici da svolgere ma allo stesso tempo, ogni anno è un’avventura nuova, unica!

In particolare, in questi ultimi mesi, le attività che hanno coinvolto direttamente gli studenti sono state tantissime!

l ragazzi del liceo hanno sviluppato due temi diversi, collegati al programma e proposti entrambi dalla professoressa di italiano Elisabetta, per il biennio “La figure Ulisse” e per il triennio “Il viaggio”; partendo da un Power point i i ragazzi si sono messi in gioco approfondendo gli argomenti in modo personale.

Davvero interessante e profondo il lavoro svolto dal terzo e quarto anno per il concorso di filosofia Romanae Disputationes: i nostri studenti hanno presentato un elaborato sul “Desiderio”; tema ripreso nelle lezioni- percorso tenute da Pier Giorgio Bighin, il nostro amico psicologo  che viene, appositamente noi, da Chioggia!

Che dire poi della gita in Terra Santa: i ragazzi della terza media e delle superiori sono tornati entusiasti, tanto che gli studenti più grandi, al loro ritorno, hanno voluto preparare un Power point per raccontare la loro esperienza ai professori e agli alunni della prima e seconda media rimasti a scuola.

Anche per i più piccoli delle ci sono stati diversi momenti di arricchimento e di sano protagonismo!

Il percorso sul monachesimo (con tanto di visita al monastero benedettino di Norcia) li ha portati a collegare diverse materie riuscendo, così, a vedere che tutto ha la stessa Origine.

La tenerezza e la gratitudine dei nostri piccoli di prima media emerge con potenza dalle poesie che hanno presentato per il “concorso nazionale per scuole sui nonni”.

Ci sarebbero tanti altri momenti da elencare… Certo tutte le attività che svolgono i ragazzi sono sempre pensate e proposte per un unico scopo: il loro bene, la loro crescita, la scoperta dei propri talenti e del proprio cuore. Poi certo sta a loro fare il passo, con i propri tempi e possibilità, ma sempre accompagnati, supportati, incoraggiati, abbracciati…

Con l’aiuto di Dio e di Chesterton, vogliamo continuare a ricordarci che: “Il fascino dei bambini sta nel fatto che con ognuno di loro tutte le cose vengono rifatte, e l’universo rimesso alla prova. Quando camminiamo per strada e sotto di noi vediamo le deliziose teste bulbosa di questi funghi umani, il triplo delle dimensioni che dovrebbero avere in proporzione al loro corpo, dovremmo sempre ricordarci innanzitutto che ognuna di quelle sfere contiene un universo nuovo fiammante, nuovo quanto era nuovo il mondo il settimo giorno della creazione. In ognuna c’è un nuovo sistema di stelle, nuova erba, nuove città, un nuovo mare.”

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page