top of page

"Allo stesso ritmo"



UN'ESPERIENZA SPECIALE PER UN GALA SPECIALE


Salve, sono Piero Michelangeli. Io e mia moglie Nazzarena Lucidi siamo i genitori di Silvia che frequenta il quarto anno di Scienze Umane presso la scuola Chesterton di San Benedetto del Tronto.


Tre anni fa ci fu chiesto dagli insegnanti della scuola di partecipare più attivamente alla preparazione del Chesterton Gala con quello che ciascuno sapeva e poteva fare. A dire il vero, la spinta decisiva me l’ha data proprio mia figlia Silvia, che propose con timidezza di portare il ballo SWING al Gala, visto che noi io e mia moglie abbiamo da qualche anno l'hobby di praticare questo tipo di ballo. Non siamo insegnanti ma semplici appassionati. Inaspettatamente questa proposta fu accolta con molto entusiasmo ed in breve ci siamo ritrovati con un folto gruppo di studenti fantastici a muovere i primi passi di un percorso che ci ha portato ad esibirci al Gala agreste nel luglio del 2022 con ottimi risultati. Da lì è partita l'intenzione di ripetere l’esperienza anche l'anno successivo.





Nel 2023 i ragazzi sono aumentati e la richiesta è stata di preparare un’esibizione per il gala invernale. Così è stato! Io e mia moglie li abbiamo preparati per un ballo più difficile e più articolato, il Lindy hop. Anche questa volta sono stati bravi e ci hanno regalato tante emozioni insieme a qualche preoccupazione. Va detto che, essendo poche le occasioni per provare e diversi i ragazzi che non avevano mai ballato, si è cercato soprattutto di divertirci insieme e non di perseguire la perfezione tecnica o di stile.







Devo dire che, nonostante le difficoltà e gli errori, il risultato è stato davvero apprezzato e anche per il Gala 2024 c’era in programma di preparare un’altra esibizione….ma qualcosa ha cambiato i nostri piani. Sia io che mia moglie, era un po' di tempo che pensavamo di fare qualcosa di diverso ma non sapevamo bene cosa. Abbiamo preso spunto dal discorso di introduzione dell'anno scolastico tenuto presso la Contea. Padre Cassian spiegava ai genitori l’importanza di liberarsi delle comodità, di scomodarci. Dando fiducia a chi ha ricevuto un incarico inaspettato e per il quale non si sente capace, a volte possono raggiungersi risultati inaspettati (vedi Lo Hobbit).



Da lì la risposta è giunta immediata: quest'anno avremmo scomodato i genitori che si sarebbero fatti prendere per mano dai loro figli/e per fare qualcosa che non avrebbero mai pensato: ballare con loro uno scatenato Boogie Woogie.





Devo dire che è stato davvero bello vederli affrontare i primi passi insieme, gli uni che spronavano gli altri e con la voglia di stare insieme. Era proprio quello che speravamo accadesse: fare insieme, costruire qualcosa di bello, darci un’occasione per impegnarci insieme “allo stesso ritmo”.





Lo spettacolo del Gala 2024 è stata lungo ed importante: molti genitori nell'attesa dell'esibizione erano piuttosto agitati ma la cosa più bella è stata lo spirito con il quale questa esperienza è iniziata e finita cioè l'allegria e la spensieratezza con la quale ci siamo tutti messi in gioco e che ci ha regalato un ricordo molto bello di quella serata, di noi tutti, genitori e figli, con le nostre bretelle colorate, i fiocchi nei capelli, le scarpe prese per l'occasione, i calzini colorati e la tensione che si è sciolta definitivamente quando ci siamo buttati tutti a terra per la foto finale a fine ballo.


Un grazie di cuore a tutti voi!

203 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page