top of page

Gino Bartali: "Un diavolo di campione, un angelo di uomo"



Giovedì 7 Marzo, i professori ci hanno portato a vedere la mostra sulle avventure sportive ed umane di Gino Bartali. Avevamo già sentito parlare di quest'uomo, ma non conoscevamo fino in fondo la sua storia. Dalla spiegazione fatta dai ragazzi universitari della Compagnia dei Tipi Loschi abbiamo potuto ricavare molti aneddoti su di lui che ci hanno fatto riflettere. Ci è piaciuto soprattutto il carattere di Gino e come affronta le difficoltà.



Gino Bartali


Non aveva paura di niente e, davanti ad un ostacolo, non si tirava mai indietro, proprio per questo ebbe un ruolo fondamentale durante la seconda guerra mondiale, riuscendo a salvare la vita di più di 800 ebrei. Un'altra cosa che ci è piaciuta è quando dice che bisogna avere la voglia di affrontare una determinata situazione, perché molte volte noi invece siamo pigri e non ci sforziamo proprio a fare nulla. Sino nonostante stesse male con la febbre, una volta, si è addirittura messo in sella dimostrando a tutti i suoi tifosi di avere la volontà di non arrendersi e di portare a termine una grande impresa!


La III Media





25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page