top of page

Una sfolgorante carriera scientifica!

La prof di matematica Gabriella ci ha assegnato degli esperimenti riguardanti elettricità ed elettromagnetismo da preparare in due settimane. Ci siamo divisi in gruppi ed io sono finito con due miei amici: Nazario e Geremia. Il nostro compito era quello di realizzare un circuito in serie, circuito con gli utilizzatori sullo stesso cavo, simile a quello delle luci di Natale. Se nel circuito in serie un utilizzatore si rompe tutto il circuito è aperto. Il risultato dei nostri due incontri è stato un generatore ottenuto da un porta-pile a corrente alternata collegato con due cavi, uno positivo ed uno negativo, a due led.

Il primo risultato è stato che entrambi i led si accendevano!

Più tardi mi sono accorto, però, che il primo aveva smesso di funzionare, questo perché i due collegamenti + e – del led facevano contatto e ciò lo ha consumato fino a bruciarlo tutto in poco tempo!

Allora ho sostituito il led…ma lo scotch che avevo messo come materiale isolante, e per tenere fermo il tutto, non andava bene.

Ho deciso così di saldare con dello stagno i led a cavi ma qualcosa non ha funzionato, di nuovo!

Dopo tanto lavoro, ho capito cosa non andava.  Ho aggiunto una resistenza (componente elettronico che aumenta, appunto, la resistenza) e inserito la pila nel generatore: finalmente entrambi i led producevano luce!!

La nostra non sarà una vera e propria attività di laboratorio ma potrebbe essere l’inizio di una sfolgorante carriera scientifica!

Raffaele Vagnoni, terza media

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page